"L’intervento psicologico con il bambino e l’adolescente… un percorso da costruire insieme”

Close Icon
   
Contact Info     +39 328 4632022

Progetti e collaborazioni   arrow

peterominoAttività espressive- ludico- relazionali nell’intervento psicologico in Onco-ematologia Pediatrica, Ospedale di Bolzano

L’Associazione per bambini con tumore Peter Pan ha valutato l’importanza di assumere una psicologa, la Dott.ssa Mandy Montecchi, con l’obiettivo di offrire una presenza continuativa per accogliere, ascoltare e sostenere il bambino e la sua famiglia nell’adattamento alle situazioni stressanti che la malattia comporta, integrando l’attività svolta da altri operatori al fine di prevenire e/o contenere il rischio di difficoltà nel futuro sviluppo affettivo, cognitivo e relazionale del bambino.

www.peterpan.bz.it

sportello-psicologico

Dal 2014 al 2016 sono stata Psicologa scolastica presso l’Istituto Pluricomprensivo Vipiteno – Alta Val d’Isarco con attività di consulenza individuale e di gruppo per bambini, ragazzi, genitori e docenti; sostegno delle capacità genitoriali; formazione per gli insegnanti (Sportello di consulenza psicologica e attività correlate – Intendenza scolastica Italiana – Alto Adige)

http://www.ipc-vipiteno.it/website/ 

Senza-titolo-1

Collaboro con la cooperativa sociale Altridea, che ha sviluppato un progetto di globalservice per la famiglia, da svolgere nel territorio della Provincia di Bolzano, denominato Familydea. Familydea è la risposta semplice e concreta della cooperazione sociale ai bisogni complessi della famiglia. Coniuga le richieste delle famiglie con la professionalità offerta dal mondo del lavoro. Familydea ricerca servizi di qualità a costi sostenibili. Seleziona operatori e cooperative sociali al fine di garantire standard di qualità essenziali.

http://www.familydea.it/bolzano/servizio/psicologo-dell-infanzia-adolescenza 

logo biblio

Collaboro con la Biblioteca Handicap Aias Bolzano per la realizzazione di gruppi di incontro per bambini e ragazzi che crescono con fratelli disabili. L’obiettivo è quello di offrire un contesto protettivo e di condivisione in cui i fratelli possano incontrarsi e confrontare le proprie esperienze.

La Biblioteca Handicap è punto d’incontro, di socializzazione e di scambio; centro di documentazione per famiglie, operatori della riabilitazione e  sociali, insegnanti e insegnanti di sostegno, educatori e studenti che s’interessano ai temi della disabilità e della diversità.

http://www.aias-bz.it/biblioteca.html

canalescuola

Nell’anno scolastico 2013/2014 ho collaborato con Canalescuola Coop. Soc. Onlus come operatrice al laboratorio didattico tecnologico “Aiutami a fare da solo” per la lingua inglese rivolto a ragazzi con disturbi specifici dell’apprendimento. Gli obiettivi del laboratorio sono la costruzione di un metodo di studio basato sulla valorizzazione delle abilità personali, favorire l’autonomia nello studio con il supporto di strumenti compensativi e strumenti tecnologici.

http://www.canalescuola.it

__________